L’Ordine del Giorno mira a trovare alternative valide per l’individuazione di sedi differenti dalle scuole primarie per ospitare i seggi elettorali. Questa proposta tiene conto dei problemi legati alla sovrapposizione tra le attività scolastiche e le consultazioni elettorali, proponendo soluzioni alternative per garantire l’effettuazione delle elezioni senza interferire con il regolare svolgimento delle attività didattiche.

In particolare, l’idea di utilizzare uffici amministrativi, centri sportivi, palestre, musei e altre strutture adiacenti alle scuole attualmente utilizzate come seggi rappresenta un’opzione interessante per evitare eventuali interruzioni delle lezioni.

Il coinvolgimento delle scuole secondarie di secondo grado come possibili alternative alle scuole primarie e la programmazione di giornate tematiche in luoghi con una grande capacità di accoglienza offrono un’ulteriore opportunità per ottimizzare gli spazi e garantire una maggiore flessibilità organizzativa.

L’apertura di un tavolo di discussione con vari interlocutori istituzionali, tra cui la Città Metropolitana, la Prefettura, MM spa e la Regione Lombardia, evidenzia la volontà di coinvolgere tutte le parti interessate per trovare soluzioni condivise e sostenibili.

L’idea di educare i giovani sul valore democratico delle elezioni, tramite laboratori di educazione civica nelle scuole primarie eventualmente liberate dall’onere del seggio elettorale, è un ulteriore elemento positivo per rendere la proposta più inclusiva e finalizzata alla crescita civica dei giovani.

Infine, la richiesta di un adeguato piano di comunicazione e informazione ai cittadini coinvolti nel cambio del seggio evidenzia l’importanza di coinvolgere e informare la comunità in modo trasparente su queste modifiche.

In generale, l’Ordine del Giorno proposto sembra affrontare in modo completo e approfondito la questione, offrendo soluzioni concrete e suggerimenti utili per garantire lo svolgimento efficiente delle elezioni senza compromettere l’attività scolastica.Inizio modulo

Pin It on Pinterest

Share This